#TIRACCONTODICATANIA

Pensare a Catania da Milano, senza conoscerla. Non la si può immaginare.

Catania va guardata, mangiata, ascoltata. Catania è la sua storia, le sue tradizioni, il suo mare, la sua gente che ti fa sentire a casa. Sempre.

Palazzi signorili, imponenti, decisi.

Palazzo dell'Università e Piazza Duomo sembrano proteggere i passanti che si sentono tanto piccoli davanti a tanta grandezza.

E così Palazzo delle Finanze in Piazza Bellini che ti accoglie con le sue tante geometrie.

A contrapporsi a questa eleganza c'è il Mercato di Catania. Lavoro, fatica, colori, sapori, odori. Tutta la veracità di una Terra che si mostra e si offre spontanea e viva per nutrire i suoi abitanti.

Qui c'è un angolo di vero #madeinItaly. 

Immagini sacre sparse un po' ovunque. Sant'Agata pronta a proteggerti sempre. E a chi ci si deve affidare, senza paure, se non ai Santi?

Un po' di street art per le vie.

Questa meravigliosa riproduzione della foto di Lee Jeffries è di C215 alias Christian Guémy.

Chi non sogna un amore così?

La scalinata Alessi vicino a Via Crociferi vi porterà diretti al Nievski, un locale storico e caratteristico. Un esterno che sembra un interno.

Polifemo, Ulisse, i Malavoglia.

Mare, scogli, pescatori.

Una barca dipinta e arenata a fare da guardiano.

Tutti ad Acitrezza.

Luogo in cui il tempo sembra essersi fermato.

#TiRaccontoDiNovembre2017

The End

Riproduzione riservata - storiesenzatrama ® 

TKS to support from renatogaggio.com