Riproduzione riservata - storiesenzatrama ® 

Website created with the support of renatogaggio.com

#TIRACCONTODIFIRENZE

Una città che sa di armonia e di tranquillità.

Una città che ha ancora il sapore di quell'Italia fatta da artigiani, da botteghe, dal valore delle piccole cose, dalla cura dei dettagli. Firenze è consapevole della tanta Arte che ospita ed è capace di offrirla stupendo il viaggiatore con ricordi imparati sui banchi di scuola e che, una volta visti e diventati realtà, ti accompagnano per tutta la vita. 

Anche in una sola giornata si riesce a respirarne tutta l'essenza.

In Piazza Duomo, il Campanile di Giotto,  il Battistero di San Giovanni a pianta ottagonale e la Cattedrale di Santa Maria del Fiore sono i protagonisti con i loro marmi bianchi e verdi.

Questi riescono a spiccare sia con il cielo azzurro che con quello grigio pronto a pioverti addosso.

In Piazza della Signoria non si riesce a fare stare nello schermo per intero il meraviglioso Palazzo Vecchio che domina tutti gli edifici intorno a sé.

Non è stato minimamente offuscato neppure dalla scultura contemporanea dell'artista svizzero Urs Fischer collocata nella Piazza per qualche tempo.

David di Michelangelo (ne è esposta una copia) è tra i maggiori racconti di Firenze. Simbolo di perfezione e di bellezza. Ma la perfezione esiste poi? 

La Galleria degli Uffizi è tappa obbligata. Rimarrete incantati dalle tante opere riunite.

E qui la delicatezza degli intrecci delle mani delle Grazie, parte della Primavera di Botticelli. 

I racconti sottesi ad ogni opera, i simboli, i dubbi e i misteri sono quelli che più affascinano.


Arte prepotente che ti coinvolge e ti innamora. Da Sindrome di Stendhal L'immagine forte, quella capace di pietrificarti con il suo sguardo. Qui su uno scudo convesso di legno di fico, Medusa di Michelangelo Merisi da Caravaggio detto anche semplicemente Caravaggio.


La Galleria dà anche la possibilità di vedere Firenze dall'alto con i suoi tetti e i suoi colori caldi che sanno di terra.


Passando nei numerosi vicoli e stradine si resta affascinati dalla street art che crea una seconda dimensione del bello.

Tra i vari nomi e progetti: Blub, che con l'arte sa nuotare che porta nel mondo sottomarino tanti nomi famosi del passato, Ache77 More Love Please


Infine, Ponte Vecchio, le sue botteghe orafe, i turisti, i sognatori, i pittori, gli artisti di strada e gli amanti dell'Arte.

Tutti, insieme, qui, pronti a volare liberi tra i loro sogni.

#TiRaccontoDiGennaio2018

The End