#TIRACCONTODIMILANO

Milano è la città che tanto si sogna, è una meta per chi desidera scappare dalle province.

Milano è il sogno che non rimane tale perché a Milano si arriva e Milano ti accoglie.

Milano ti abbraccia con la sua nebbia, con la sua pioggia e con i suoi cieli azzurri, rari ma capaci di mettere in luce i tanti dettagli.

Milano ti travolge con le sue forme, con i suoi grigi  più decisi di tanti altri colori.

Milano è la sua frenesia.

Milano senza battere ciglio ti lascia libero, in ogni caso, di andare via.

Milano ti permette anche di ritornare, come una vecchia amicizia che c'è sempre e sempre resta ad aspettarti.

Ferma, salda e solida anche quando tu non ci sei.

Il Duomo di Milano è il simbolo di questa città. Non vedrete mai la struttura senza parte delle impalcature dedicate al suo continuo restauro. I pezzi vengono continuamente sostituiti e manutenuti. Sarà per questo che si dice spesso che si è interminabili come il Duomo?

La vista migliore della Galleria Vittorio Emanuele e del Duomo si ha dal Museo del Novecento.

Stile e classe in ogni vetrina del centro.

Come questa dal puro gusto made in Italy alla Rinascente.

I Navigli sono uno storico quartiere milanese fatto di canali. Recentemente riqualificato con numerose opere di streetart, caratteristico per i suoi ristoranti e bar.

Si gira in metropolitana o con i tram.

La Stazione Cadorna è uno dei principali punti di arrivo e qui si trova Ago, filo e nodo, un'opera di Claes Oldenburg e di Coosje van Bruggen, omaggio al Lavoro e alla Moda milanesi.

Una nuova Milano si è formata negli ultimi dieci anni.

Palazzi, grattacieli, vetrate e luoghi da dove vedere la Madonnina che brilla e domina "Milàn".

Palazzo della Regione Lombardia e il suo 39° piano detto anche Belvedere.

Il grattacielo è stato progettato da Pei Cobb Freed & partners architects di New York.

Piazza Gae Aulenti ospita la Torre Unicredit progettata dall'argentino Cesar Pelli, la quale ricorda (almeno a me) un immenso quotidiano piegato durante la lettura con i suoi 231 metri di altezza.

Meritano una menzione la Torre Diamante di Lee Polisano e il Palazzo della Fondazione Feltrinelli progettata da Herzog & de Meuron, con la sua scala elicoidale.

Altro quartiere di recente costruzione è City Life con la Torre Isozaki che ospita Allianz e che è il grattacielo più alto per numero di piani.

Sono ben 50 nei suoi 209 metri di altezza.

La Torre Hadid detta anche Lo Storto, ospita il Gruppo Generali e ricorda una squalo se visto in orizzontale.

Sarà un'evocazione del mondo degli "squali" in certi settori lavorativi milanesi?

Il Pirellone, storico grattacielo che ospita il Consiglio regionale milanese, ideato, tra gli altri, da Gio Ponti  e che sorge accanto alla Stazione Centrale.

Il MUDEC (Museo delle Culture) e l'Hangar Bicocca racchiudono sempre mostre e strutture degne di nota.

E infine un abbraccio alla tanta streetart con Millo ai Giardini delle Culture.

A Milano si accontentano tutti i gusti.

Come si fa a non ritornare?

#TiRaccontoDiAprile2018

The End

Riproduzione riservata - storiesenzatrama ® 

TKS to support from renatogaggio.com