La street art degli uomini di Nemo's e il loro rumore fatto di emozione

TALVOLTA MI SENTO COSÌ.


Spaventati. Increduli. Inconsapevolmente immersi nelle dinamiche delle proprie routine e del sistema in cui vivono.


Uomini flaccidi, rugosi, con braccia piccole. Occhi diretti verso il vuoto. Intrappolati in corpi che parlano.


Personaggi apparentemente vecchi o forse che semplicemente rappresentano un’interiorità invecchiata.


I personaggi di NemO’s sono così immobili e rumorosi nello stesso tempo. Sono esplosione di emozioni represse e che spesso non si vogliono vedere.


Questo dipinto è opera dello street artist italiano @whoisnemos che ha impreziosito i muri del @teatrocolosseo di #Torino e che insieme ad altre opere, tra cui quella dell’olandese @instazedz, rende questo muro tripudio di riflessioni.



“Se gli alieni arrivassero sulla terra e mi chiedessero di mostrare loro un essere umano, gli darei un mio disegno”. Arte che racconta sofferenze, inquietudini e pensieri non detti, ma che strillano dentro.


E voi come definireste un essere umano agli alieni?


Riproduzione riservata - storiesenzatrama ® 

TKS to support from renatogaggio.com