"Se sei la persona che sa di più nella stanza, sei nella stanza sbagliata"



Qualcuno dice che siamo la somma delle 5 persone che frequentiamo di più.

Qualcuno dice che osservando queste 5 persone è possibile capire molto di noi.

Qualcuno dice che possiamo scegliere queste 5 persone.

Qualcuno dice anche che queste 5 persone "scelte" devono avere molto da insegnarci e da ispirarci perché solo così si cresce.


Ho letto svariati articoli sul tema e mi sono interrogata sulla frase provocatoria scritta all’inizio e su queste 5 persone.

Possono essere anche dieci, possono esserci imposte dall'ambiente in cui viviamo, possono essere ricercate su una piattaforma social, possono essere legami di sangue, amori, amicizie.


Sicuramente chi ci circonda ha un'influenza profonda (nel bene e nel male) sulle nostre azioni. Spesso siamo noi, più o meno consapevolmente, a scegliere chi “seguire”, chi ci rispecchia di più, e così anche a scegliere quando è arrivato il momento di deviare e quando è corretto "ascoltare".


Ah dimenticavo, nella foto “siamo” in 4 ad Edimburgo, quando c'era il virus, ma non lo sapevamo ancora e le mie 5 persone sono (metaforicamente) proprio dietro alle 5 finestre ben “illuminate”.


#edimburgo

Riproduzione riservata - storiesenzatrama ® 

TKS to support from renatogaggio.com