Sant'Angelo di Roccalvecce il paese dove le fiabe sono murales, anzi, realtà.


Ho provato a fermare il tempo.

Mi sono stupita di tanta cattiveria.

I 7 nani sono venuti a darmi spiegazioni.

La nonnina mi ha dato un buon consiglio.

In ogni caso dopo ho trovato la Jungla.

La piccola fiammiferaia mi ha ricordato di quando facevo teatro e l'avevo interpretata.

Sono anche arrivati i musicanti da Brema.

E ho incontrato una splendida Cenerentola, che viveva non molto lontano da Hansel e Gretel.

Siamo arrivati a Sant'Angelo di Roccalvecce nel cuore della Tuscia, in una calda mattina di agosto. Subito ci siamo resi conto che quello non era un luogo qualunque, ma un luogo speciale. Un luogo che aveva deciso di trasformarsi, di crescere, di farsi riconoscere, di dare spazio alle opportunità, di portare la cultura delle Fiabe ovunque e di farla conoscere a grandi e piccini.


Il Paese delle Fiabe, questo il nome con cui si sta iniziando a conoscere questo splendido borgo, è diventato colore e racconti il 27 novembre 2017, con la realizzazione del primo murale dedicato ad Alice nel Paese delle Meraviglie, e oggi vanta circa 40 muri dipinti da vari artisti della zona.


In quella mattina speciale lo stupore ci ha accompagnato per ogni via. Appena trovavamo un muro, ne scorgevamo subito un altro, ancora più destinato a raccontare i libri che ci hanno tenuto compagnia da bambini.


Sant'Angelo è un luogo magico, dove riaffiora l'infanzia dei grandi e dove i bambini sono desiderosi di scoprire nuove avventure, nuovi personaggi, nuove Fiabe.


E tra quei tanti murales incontriamo Alessandro Chiovelli abitante del paese e facente parte dei fondatori del progetto dell'Associazione ACAS. Alessandro si ferma a parlare con noi, ci dedica il suo tempo, bene prezioso, e ci racconta di come da una piccola idea, da una scommessa, sia nata una vera e propria riqualificazione di quel luogo abitato da sole 120 persone e che, a breve, arriverà ad ospitare oltre 100 Fiabe.


Subito il turismo ha ripreso vita e con esso le attività di ristorazione, i bar, le trattorie che hanno deciso di aprire le loro porte a chi deciderà di visitare Sant'Angelo e di sentirsi protagonista come in una Fiaba!


Se amate i luoghi dal sapore italiano e la street art, non perdetevi questo capolavoro che li unisce alla perfezione!

Vi lascio il link all'intervista che mi ha rilasciato Alessandro Chiovelli che ringrazio ancora per la disponibilità.



#streetart #tiraccontodistreetart